Home » PER CHI CREA

PER CHI CREA

Il progetto che qui si propone ha lo scopo di sollecitare gli allievi coinvolti all’interazione e alla cura e coinvolgimento nella vita sociale della comunità in cui vivono. Questo obiettivo di natura sociale può essere perseguito, utilizzando leve di pedagogia innovativa e di didattica interattiva e interdisciplinare, attraverso l’espressione del potenziale artistico e culturale dei minori, che talvolta non viene sollecitato con gli strumenti idonei ad assecondare l’evoluzione in atto nel campo della comunicazione sociale.

Abbiamo individuato lo strumento più idoneo per conseguire quanto sopra, nella scrittura di un libro a cura degli studenti coinvolti, un volume che sia allo stesso tempo un ponte per superare l’incomunicabilità generazionale fra gli appartenenti a due fasce d’età, i giovani e gli anziani, che il digital divide ha allontanato anni luce, trasformandosi in cultural divide e deteriorando la qualità dei rapporti, della comunicazione e della trasmissione esperienziale.

L’oggetto del libro sarà il link fra le due generazioni, cioè la raccolta di racconti di tradizione salentina. Sarà il modo per favorire la trasmissione delle conoscenze e dei saperi tradizionali, attraverso racconti molteplici che potranno far lavorare contemporaneamente gruppi diversi di studenti, e che consentiranno di mettere in evidenza tematiche diverse che il corpo docente saprà mettere al centro di ulteriori percorsi di apprendimento e approfondimento.

Per coniugare le diverse esigenze comunicative, si è inteso utilizzare uno strumento “tradizionale” quale il libro, integrandolo tuttavia con servizi innovativi quali la sintetizzazione vocale compresa nell’audiolibro, così come si farà in modo che le attività di promozione culturale consentano contemporaneamente uno sguardo al passato, per la conoscenza di autori e luoghi della cultura salentina, e uno al futuro, con l’impiego di strumentazione innovativa e digitale per la rielaborazione e la riproposizione dei contenuti.

Sempre nell’ottica di favorire l’interazione con la Comunità “reale” in cui gli studenti vivono, l’attività di promozione sarà concentrata nel territorio di residenza, in modo che gli studenti stessi siano responsabilizzati nell’organizzazione delle occasioni di presentazione del libro e possano “scoprire” gli operatori culturali e sociali esistenti nel proprio territorio. Questo impegno può comportare una dinamica di riappropriazione degli spazi pubblici, intendiamo anche spazi culturali, che può rappresentare una importante occasione di ri-animazione del Capo di Leuca, un territorio interessato da un intenso flusso demografico in uscita e dal conseguente impoverimento economico e culturale.

MODULO 1.

MODULO 2.

MODULO 3.

MODULO 4.

Translate »